Mercedes Classe E All Terrain

Mercedes Classe E All Terrain: quando sali a bordo ti sembra di entrare nell’Enterprise, tanto cara agli amanti di Star Trek. La Classe E Mercedes è una piccola astronave terrestre con una serie di comfort di bordo di livello assoluto, in grado di garantirti, prima di tutto, standard di sicurezza top e una serenità di marcia quasi totali, grazie a numerosi accessori di serie e optional che mettono il guidatore in una sorta di vera e propria botte di ferro. In particolare, l’ anti collision prevention assist con frenata parziale automatica e l’attention assist che suona in caso di colpo di sonno o di disattenzione al volante. Di serie anche il tensionatore delle cinture di sicurezza. Il navigatore ben visibile nel grande schermo unico della strumentazione ha le Live Traffic information che permettono di ricevere informazioni sulla viabilità stradale in tempo reale adattando l’itinerario del navigatore di conseguenza (validità tre anni; rinnovo a pagamento). C’è poi la chiamata di emergenza automatica Mercedes-Benz in caso di incidente (non necessita di telefono cellulare) e il modulo UMTS per l’utilizzo dei servizi base Mercedes me connect: assistenza per incidenti e guasti,monitoraggio manutenzione, telediagnosi parti soggette ad usura. Per migliorare tutto il pacchetto sicurezza, si possono aggiungere anche optional come il sistema di controllo di corsia e dell’angolo morto posteriore.

Il capiente bagagliaio della Mercedes Classe E All-Terrain

Il capiente bagagliaio della Mercedes Classe E All-Terrain

Per i lettori di Brianza Più abbiamo provato in un lungo percorso su strada statale, autostrada e anche fuoristrada, la nuova Classe E 220d 4Matic All Terrain dotata del nuovo motore diesel Mercedes 4 cilidri in linea 1950 cc da 194 cv (143 KW), cambio automatico G-Tronic a 9 marce, nella versione Business Sport. Stiamo parlando di una station wagon, con ampi spazi interni e un bagagliaio che è proprio il caso di definire “vasto”. Superiamo addirittura i 490 cm di lunghezza. Prezzo di listino: circa 65mila euro, con possibilità però di accedere ad una serie di particolari offerte della Casa stellata che permettono un finanziamento, un leasing o un noleggio senza esborsi economici esagerati, con rate a tassi controllati, validi soprattutto per chi usa il mezzo per lavoro.

La nuova calandra stellata della Classe E All-Terrain

La nuova calandra stellata della Classe E All-Terrain

La All Terrain sorprende davvero per la sua adattabilità ad ogni terreno, dall’asfalto allo sterrato (ci riserviamo una prova su neve e ghiaccio quando tornerà la stagione fredda), con un notevole comfort di marcia e soprattutto un’ottima silenziosità all’andatura di crociera autostradale. Alla media di 130 km/h si percepisce di fatto il solo rotolamento dei pneumatici (la nostra aveva cerchi da 20” con performanti gomme Pirelli P Zero) e il lieve fruscio dell’aria sugli specchietti, ridotti proprio per ragioni aerodinamiche.

La consolle centrale della Classe E con tutti i comandi a portata di mano

La consolle centrale della Classe E con tutti i comandi a portata di mano

Il guidatore, grazie al Dinamic Select, può adattare la vettura al proprio stile di guida, agendo semplicemente (meglio farlo dopo aver consultato attentamente le istruzioni) sulla rotella di setup o sul touchpad posti a portata di mano destra nella consolle centrale. In questo modo di possono variare gli assetti delle sospensioni, lo sterzo, le modalità di guida e del cambio, quindi l’erogazione del motore, intervenendo sulla centralina. Si passa dalla risparmiosa guida eco a quella sportiva e ancor più sportiva. Le possibilità sono sei: eco, comfort, sport, sport+, All Terrain. C’è poi l’opzione Individual che da modo di adattare il mezzo al nostro standard di guida. Si può variare la modalità di guida con un semplice tocco, tranquillamente durante la marcia, per togliersi qualche sfizio all’occorrenza. La risposta è sempre immediata. L’opzione All Terrain viene buona quando andiamo su uno sterrato o su una strada particolarmente sconnessa. A disposizione c’è anche un tasto che permette di sollevare la vettura di 3,5 cm non andando però oltre i 35 km/h. Di fianco troviamo il tasto per disinserire lo start&stop. La media dei consumi è stata tra i 5,4 e i 7,3 l/100 km con le varie mappature e andature. Per l’esattezza nel nostro test drive abbiamo percorso 731 km con 51 litri di carburante.

Nelle dotazioni il pacchetto comfort dei sedili anteriori che comprende la regolazione elettrica in altezza, inclinazione seduta e inclinazione schienale, supporto lombare a 4 vie elettro-pneumatico, i fari full led con l’Intelligent Light Sistem con una grande profondità di campo visivo notturno, il portellone posteriore EASY-PACK con comando elettrico di apertura e chiusura. Nel pacchetto sportivo: il doppio scarico cromato, i sedili avvolgenti riscaldabili in pelle artico ecologica e tessuto.

L'avveniristica consolle della Mercedes Classe E

L’avveniristica consolle della Mercedes Classe E con illuminazione variabile a led colorati 

Un capitolo a parte merita la consolle di questa “astronave” che di notte si illumina con una serie di led colorati il cui colore può essere variato a piacimento. Il sistema di illuminazione ambient dell’interno è davvero coinvolgente ed in grado di garantire la luce necessaria nei vari vani e anche nella parte bassa dell’abitacolo, oltre alle luci esterne sugli specchietti, utilissime quando parcheggiamo in una strada con poca luce. A proposito di parcheggio, le manovre sono assistite da sensori anteriori e posteriore e dalla panoramica telecamera posteriore, nella quale bisogna sempre fare attenzione alle linee colorate che segnalano eventuali ostacoli.

La parte posteriore con il doppio scarico cromato

La parte posteriore con il doppio scarico cromato

La climatizzazione automatica è ottima assicurata dal Thermatic con temperatura regolabile separatamente per lato, filtro antipolline/antipolvere e dispositivo di sfruttamento del calore residuo. Basta non aprire in continuazione i finestrini e il comfort interno diventa perfetto nel giro di pochi minuti.

Tanto altro ci sarebbe da dire su questa vettura, ma per scoprire tutte le caratteriste non resta che una prova su strada.

(fotoservizio a cura di Carlo Gaeta) 


Il concessionario Mercedes di riferimento per l’area Brianza è Venus con sedi a Monza,Seregno, Pioltello, Cornate d’Adda e Milano.

Per info e test drive  www.venus-spa.it 

GLA

GLA Mercedes VenusDa qualche mese la Mercedes ripropone la versione GLA con una nuova grinta, grazie soprattutto al restyling della calandra, più aggressiva nel dettaglio, ai fari full led adattivi di serie, il ridisegno dei fari posteriori per renderli più lineari con la carrozzeria del retrotreno. Siamo già alla rivisitazione di metà vita di questo fortunato crossover compatto presentato nel 2014. Non possiamo dire che si tratta propriamente di un SUV perché la vettura abbina diverse caratteristiche, da quelle del classico Sport Utility Vehicle a quelle della sportiva compatta con una linea filante.

La prima notizia utile al pubblico riguarda il rinnovo, fino al 31 ottobre prossimo, della possibilità di acquisto della vettura con un finanziamento modulabile con l’interessante tasso di interesse dello 0,90 (TAN) per 48 mesi, con una serie di servizi accessori che riguardano l’estensione della garanzia a quattro anni, l’assicurazione e la manutenzione, secondo chilometraggio previsto.

GLA Mercedes internoDiciamo subito che quando sali a bordo di una Mercedes hai sempre la sensazione di essere ben saldo a terra. Percepisci il peso della vettura e la qualità della componentistica. Ti senti avvolto e ti rendi conto di essere in una vettura in grado di trasmetterti una piacevole sensazione, in prima battuta per un fattore di ergonomia e poi per il feeling che subito hai al volante, laddove senti il mezzo solido sulla strada. Questo accade sempre, dalle vetture più piccole alle ammiraglie.

La GLA si presenta in varie versioni con un range di prezzi che varia da circa 29mila a oltre 48mila euro. Si passa dalla GLA 180 1600 cc. benzina con 122 cv fino alla 22o diesel 2143 cc da 177 cv, con differenti motorizzazioni, trazioni e cambi, nei vari allestimenti e con più o meno accessori. In prova sulle nostre strade siamo saliti questa volta sulla GLA 200d 4matic automatic, nella versione Premium con assetto sportivo leggermente ribassato. Parliamo quindi di una vettura dotata del classico motore diesel Mercedes 2143 cc, limitato a 136 cv (forse ci vorrebbe qualche cavallo in più che nella gamma del modello si trovano), con cambio automatico G-Tronic a 7 rapporti doppia frizione a controllo elettronico, quattro ruote motrici sempre inserite. Il tasto dinamic select da la possibilità di adattare la vettura al nostro stile di guida, agendo sul cambio, sullo sterzo e sull’erogazione del motore, con funzioni Eco, Comfort, Sport e Individual.

GLA Mercedes calandraIl risparmio, se non andiamo col piede pesante, è garantito. In prova abbiamo percorso 700 km tra autostrada e strade urbane con un consumo medio di 15,5 km/l. Il bagagliaio non è propriamente scarso con i suoi 421 litri estendibili su uno spazio di carico lineare, senza scalini, a 1265 (1,65 m di profondità) con lo schienale posteriore reclinato. Il piano di carico è protetto all’ingresso da un elegante profilo in acciaio e sotto c’è un utile vano per sistemare oggetti.

La dotazione di questo modello è davvero molto ricca. Abbiamo: il visibility light pack con luci soffuse ambient e luci vano piedi, soglie d’ingresso illuminate, luci di localizzazione alle porte e al portellone; poi i tergicristalli automatici, il mirror pack (con antiabbagliamento degli specchietti retrovisori), fari led autoanabbaglianti, climatizzatore bi-zona, telecamera posteriore per agevolare le manovre di parcheggio in retro, il car play in grado di collegarsi in bluetooth con lo smartphone, navigatore Garmin, radio amplificata 20w per canale con buona equalizzazione e dinamica del suono.

GLA Mercedes particolare accessoriIn più, i sistemi di assistenza alla guida, come il controllo corsia che fa vibrare il volante quando superi la riga bianca, il sistema antitamponamento (collision prevention assist) che aiuta a mantenere la distanza di sicurezza, fa accendere la spia d’allarme e contemporaneamente attiva la frenata quando ci avviciniamo troppo al mezzo che ci precede, il segnale luminoso sui retrovisori esterni che controlla i cosiddetti “punti ciechi” (nella foto a sinistra), ovvero ci segnala mezzi che arrivano da dietro (triangolino rosso) e ostacoli laterali presenti in manovra (giallo). Non manca il cruise control adattivo che, una volta impostato, mantiene la velocità di marcia. Se vogliamo completare la voce sicurezza possiamo avvalerci come accessorio del distronic plus, sistema di mantenimento della distanza integrato, che interpreta persino il nostro stato alla guida, sulla base di oltre 70 parametri, tanto che quando iniziamo a mostrare segni di stanchezza, ci segnala la necessità di fare una pausa. Se dobbiamo trovare un difetto questo sta nella visibilità posteriore.

GLA Mercedes retrotrenoLa nostra superaccessoriata versione aveva anche il pacchetto AMG, sia esterno che interno, con assetto sportivo, cerchi da 19″ multirazze, sedili in ecopelle e microfibra con regolazione lombare, di grande comodità, non solo per chi soffre un po’ di mal di schiena. Come ulteriore accessorio la vettura in prova presentava il tettuccio panoramico apribile (1190€ più iva). Il tutto a 43mila €, prezzo totale, anche se un buon trattamento si può avere in concessionaria per l’acquisto con finanziamento rateizzato, con o senza maxirata finale e con o senza usato da ritirare.

Per questo vi segnaliamo la concessionaria Mercedes di zona, la Venus con sedi a Monza, Pioltello, Seregno, Cornate d’Adda e Milano.

(a cura di Carlo Gaeta)